Ucraina Nel sito sono presenti informazioni concernenti il consolato e l’ambasciata italiana in Ucraina, supporto legale per adozioni e visti d’ingresso, mappa e meteo online.Ucraina

Bloomberg: il programma degli "attacchi informatici russi" è stato creato in Ucraina

La storia degli "hacker russi" che avrebbero interferito nelle elezioni americane è andata troppo oltre, scrive l'editorialista di Bloomberg, Leonid Bershidskij.

A suo parere, il attuale rapporto del Governo degli USA con dettagli tecnici "sugli attacchi informatici russi" può portare a gravi conseguenze. Il rapporto congiunto del Dipartimento per la sicurezza interna e l'FBI delinea "infinite possibilità per operazioni sotto falsa bandiera, che il Governo americano difficilmente riuscirà ad attribuire alla Russia" scrive il giornalista.

All'intimo del rapporto non vengono fornite prove dell'intervento degli hacker russi nelle elezioni degli USA, al contrario ci sono delle regole fornite per l'individuazione di azioni di "cyber spionaggio", descritte nel documento come un programma malware Web Kit PAS Tool PHP. Gli esperti di sicurezza internet della società Wordfence hanno trovato questo programma in rete, scaricabile e hanno scoperto che è stato creato in Ucraina. Questo programma è molto popolare tra gli hacker di tutto il mondo, non solo per quelli russi. Inoltre la versione indicata nel rapporto delle autorità statunitensi è già datata.

"Sarebbe ragionevole supporre che il personale dell'intelligence russa ha sviluppato dei propri strumenti o, almeno, utilizzato nuovi malware attinti da fonti terze"  ha detto il capo di Wordfence Mark Maunder in un articolo sul sito web della società. Tuttavia, scrive l'editorialista di Bloomberg, non è necessariamente così: gli hacker possono utilizzare tutti gli strumenti a disposizione per la loro attività. La domanda però è: ora, quando il governo americano collega definitivamente il programma PAS con gli hacker russi, qualsiasi criminale informatico, con le sue azioni, può favorire le operazioni di intelligence russa.

"La comunità dell'intelligence americana si è esposta in maniera ridicola sotto la pressione politica esercitata da parte dell'amministrazione uscente e di alcuni "falchi" del Congresso. Deve smettere di farlo. E' impossibile attribuire qualsiasi colpa degli attacchi hacker sulla base dei programmi disponibili su internet e di indirizzi IP" ha concluso l'autore.