Ucraina Nel sito sono presenti informazioni concernenti il consolato e l’ambasciata italiana in Ucraina, supporto legale per adozioni e visti d’ingresso, mappa e meteo online.Ucraina

La Lituania darà all'Ucraina fucili usati e altre armi per due milioni di euro

Le autorità lituane hanno approvato il trasferimento all'Ucraina di armi che usava l'esercito locale, che ora rispetta standard NATO, riferisce il Ministero della Difesa della repubblica.

Le vecchie armi automatiche, mitragliatrici, mortai, cannoni anticarro, e munizioni dei militari lituani non sono conformi alle norme NATO per il calibro. La partita di armi include più di settemila fucili kalashnikov, quasi due milioni di cartucce, più di 80 mitragliatrici, mortai, armi anticarro e altre armi militari, riferisce il giornale Delfi.

Il costo è stimato intorno a 1,9 milioni di euro, ma l'acquisto alla Lituania è costato più di 3 milioni di euro. Kiev riceverà le armi gratis. In questo modo Vilnius cerca di confermare il suo costante sostegno alla sovranità dell'Ucraina.

"Il trasferimento di armi è il coerente e completo supporto della Lituania all'Ucraina con il fine di rafforzare le sue forze armate, per garantire la sovranità dello stato" ha detto il ministro della Difesa della Lituania Raimundas Karablis.

Vilnius ha sottolineato che il trasferimento di armi non viola gli accordi internazionali.

Per la prima volta la Lituania all'Ucraina ha fornito "elementi militari" nel 2014, poco dopo l'inizio del conflitto nel Donbass. Nel 2016 le autorità del paese hanno dato a Kiev 60 mitragliatrici pesanti panzer, calibro 14,5 mm, e 86 mitragliatrici pesanti, calibro 12,7 mm. La Lituania all'Ucraina ha trasferito anche 150 tonnellate di munizioni, risalenti ad era sovietica.