Ucraina Nel sito sono presenti informazioni concernenti il consolato e l’ambasciata italiana in Ucraina, supporto legale per adozioni e visti d’ingresso, mappa e meteo online.Ucraina

Poroshenko: l'adesione alla NATO rimane l'obiettivo strategico dell'Ucraina

Il presidente dell'Ucraina Petro Poroshenko ha detto che l'adesione all'Ue e NATO rimane l'obiettivo strategico per il paese, ma non è una prospettiva del 2018.

"L'adesione all'UE, come l'adesione alla NATO, certamente, rimane il nostro obiettivo strategico. Ma non è una prospettiva che si realizzerà nel 2018 nel nostro caso, come si dice negli accordi, bisogna conoscere i tempi e le scadenze, per la sua realizzazione" ha scritto Poroshenko in un articolo per un un numero speciale dell'edizione ucraina Novoe Vremja e The Economist Mir.

Poroshenko ha anche ricordato che nel 2017, gli ucraini hanno avuto la possibilità di entrare nell'Unione Europea senza visto.

"Il regime senza visti è stato ottenuto con l'attuazione di importanti riforme e l'inizio di validità dell'accordo di associazione, segna il conclusivo completamento del periodo post-sovietico e il nostro divario con l'impero" ha scritto Poroshenko.

Kiev per lungo tempo ha cercato per l'Ucraina la prospettiva di adesione all'UE. La parte ucraina ha insistito per attivare l'accordo di associazione, ma non è accaduto. Le autorità dell'Ucraina costantemente dichiarano che l'integrazione euro-atlantica è immutabile, pensano che in futuro il paese diverrà un membro dell'UE. L'Ucraina ha firmato un accordo di associazione e libero scambio con l'Unione Europea nel mese di giugno 2014, insieme a Moldova e Georgia. Nello stesso anno, su base preliminare, si è dato inizio alla parte politica degli accordi.

Dal primo gennaio 2016 sono entrate in vigore quasi tutte le disposizioni relative alla creazione di una zona di libero scambio. Nel mese di maggio al Parlamento dei Paesi Bassi l'ultimo degli organi legislativi dei paesi dell'UE ha ratificato l'accordo di associazione, che ha permesso dal primo settembre di eseguire l'accordo in pieno. Il commissario europeo per la politica di vicinato e di allargamento dell'UE, Johannes Hahn, ha detto in precedenza che parlare di adesione dell'Ucraina nell'Unione Europea per i prossimi anni non è realistico, Kiev deve concentrarsi sull'attuazione dell'accordo di associazione con l'UE.

Dall'11 giugno i cittadini ucraini possono viaggiare senza visto nella zona Schengen se hanno un passaporto biometrico. Hanno accesso per 90 giorni nell'arco di sei mesi per viaggiare, per scopi imprenditoriali e familiari, ma non hanno diritto al lavoro o a studiare. L'Unione Europea può sospendere il regime senza visti con l'Ucraina in caso di problemi di migrazione e sicurezza.