Ucraina Nel sito sono presenti informazioni concernenti il consolato e l’ambasciata italiana in Ucraina, supporto legale per adozioni e visti d’ingresso, mappa e meteo online.Ucraina

Ucraina: riconoscere gli anni di URSS come "occupazione"

L'Ucraina deve compiere un grande lavoro di informazione per il riconoscimento dell'"occupazione" del regime sovietico, ha detto il direttore del l'istituto della memoria nazionale, Vladimir Vjatrovic a 5 Kanal.

Lo storico ha dichiarato che l'Atto di proclamazione dell'indipendenza dell'Ucraina nel 1991 non sarà considerato. Nel documento si parla di indivisibilità e l'integrità del paese. Secondo lo storico, è molto importante che siano stati fatti "passi politici e legislativi che hanno dato un'eredità allo stato ucraino 17-21 anni prima dello stato moderno".

"È evidente che c'è bisogno di iniziative legislative, che chiaramente registrino la successione dell'attuale Ucraina dalla Repubblica Popolare d'Ucraina" ha detto il direttore dell'istituto. Come ha osservato, il lavoro di informazione deve "creare continuità tra l'attuale Ucraina e la Repubblica popolare d'Ucraina" e definire l'essenza del periodo sovietico nella storia dell'Ucraina.

"Si tratta dell'occupazione sovietica, del regime di occupazione prima bolscevico, poi comunista" ha sottolineato lo storico. A suo parere, il 2017 anno può essere definito l'anno "dell'anniversario dell'aggressione bolscevica".

La Repubblica popolare ucraina è stata costituita nel corso della rivoluzione nel 1917. In quel momento non comprendeva il territorio dell'Ucraina occidentale, Crimea, i territori delle repubbliche sovietiche di Donetzk e Krivorog, Bucovina settentrionale, Transcarpazia, Bessarabia, Odessa. Tutti questi luoghi sono entrati a far parte dell'Ucraina dal 1919 al 1954.