Ucraina Nel sito sono presenti informazioni concernenti il consolato e l’ambasciata italiana in Ucraina, supporto legale per adozioni e visti d’ingresso, mappa e meteo online.Ucraina

Gli USA hanno pietà dell’Europa, ma non dell’Ucraina

Per Gazprom è giunto il momento di definire una propria strategia di trasporto a lungo termine.

A livello tattico Gazprom ha probabilmente già vinto sui Paesi di transito, le sanzioni e la burocrazia europea. Ora è giunto il momento di volgere lo sguardo alle prospettive future e, come ha dichiarato il presidente del CdA di Gazprom Aleksey Miller, queste appariranno come segue. È molto probabile che quest'anno le esportazioni di Gazprom verso l'estero possano raggiungere un nuovo record storico pari a 205 miliardi di metri cubi (quantità annuale massima di fornitura stabilita contrattualmente con l'Europa e la Turchia). Questo è un "nuovo sistema di coordinate di cui bisogna rendersi conto".

Inoltre Gazprom sta crescendo piuttosto velocemente anche grazie al gasdotto Forza della Siberia. Mentre i tratti europei sono chiamati a sostituire i volumi negativi delle tubazioni ucraine, la Cina rappresenta un mercato nuovo e, quindi, aumenti oggettivi. Secondo Miller si parla di un aumento fino a 80 miliardi di metri cubi entro il 2035.

Per tutte queste ragioni al gigante del gas russo sorge una domanda del tutto intelligibile: ha senso continuare a intensificare i volumi di gas trasportato in Europa?