Ucraina Nel sito sono presenti informazioni concernenti il consolato e l’ambasciata italiana in Ucraina, supporto legale per adozioni e visti d’ingresso, mappa e meteo online.Ucraina

Ucraina e Polonia in vetrina a Pieve - Tempo libero - La Nuova Ferrara

Uno dei finalisti si ritira e la giuria decide di non assegnare il primo premio ma solo il secondo e il terzo, andati rispettivamente a Vasyl Kotys (Ucraina) e a Katarzyna Golofit (Polonia).

È accaduto domenica sera al teatro Alice Zappilli di Pieve di Cento per la fase finale della terza edizione del Concorso pianistico internazionale “Roberta Gallinari”, guidato dalla direzione artistica di Sofya Gulyak e promosso da Associazione Alessio (organizzazione no profit fondata da Roberta Gallinari in ricordo del figlio Alessio).

Purtroppo c'è stata una defezione dell'ultimo minuto: il pianista Giulio De Padova ha deciso di ritirarsi dalla competizione a causa di problemi di salute, quindi i finalisti sono stati Katarzyna Golofit e Vasyl Kotys, che si sono esibiti accompagnati dal Quintetto Wiener Kammersymphonie: Kotys nel Concerto in Do maggiore nr.13 K415 di W. A. Mozart e la Gołofit nel Concerto in Mi minore nr.1 Op.11 di F. Chopin.

La giuria presieduta da Vladimir Ashkenazy e composta da Sofya Gulyak, Lorenzo Di Bella, Vanessa Latarche, Mario Coppla, Vovka Ashkenazy ha deciso quindi di non conferire a nessun pianista il primo premio di 4mila euro offerto da Associazione Alessio. Assegnati invece gli altri premi: Kotys secondo classificato ha ricevuto in premio duemila euro offerti da Associazione Alessio. La Golofit si è aggiudicata il terzo premio di mille euro offerto da Olomedia e il premio speciale di mille euro offerto dalla Fondazione Marcegaglia per la migliore finalista donna.

Il Concorso è nato in memoria di Roberta Gallinari per rendere omaggio alla sua figura e ai suoi valori, aiutando i giovani talenti pianistici.