Ucraina Nel sito sono presenti informazioni concernenti il consolato e l’ambasciata italiana in Ucraina, supporto legale per adozioni e visti d’ingresso, mappa e meteo online.Ucraina

Speciale infrastrutture: Ucraina, per viceministro Esteri Nord Stream 2 potrebbe rendere Germania un hub gas europeo

Kiev, 14 mag 18:00 - (Agenzia Nova) - Il progetto Nord Stream 2 potrebbe rendere la Germania un hub per il gas in Europa. Lo ha dichiarato il viceministro degli Esteri ucraino Yelena Zerkal, come riferiscono i media locali. “Sfortunatamente, dai colloqui portati avanti è emerso che la posizione del cancelliere Angela Merkel sul gasdotto Nord Stream 2 non sia categorica”, ha rilevato Zerkal, spiegando che il leader tedesco “considera gli aspetti positivi del progetto, che consentirebbe alla Germania di avere il principale mercato del gas in Europa, controllando anche quelli di altri paesi”.

Le autorità di Kiev sono molto preoccupate per lo sviluppo del Nord Stream 2. Nei giorni scorsi, l'ex ministro dell'Energia e dell'Industria del carbone dell'Ucraina Eduard Stavitskiy ha affermato che il paese ha sempre meno possibilità di opporsi al progetto per la costruzione del gasdotto. Secondo Stavitskiy, l'Europa ha bisogno di trovare un bilanciamento rispetto alla riduzione della produzione di gas nel Mare del Nord da parte del Regno Unito. "L'Ucraina sta perdendo la possibilità di reggere il confronto", ha spiegato Stavitskiy in un'intervista all'emittente televisiva "NewsOne", sottolineando che gli introiti per Kiev saranno almeno dimezzati a causa della messa in attività dei gasdotti Turkish Stream e Nord Stream 2. L'ex ministro ha anche ricordato come la quota della Russia nel mercato del gas dell'Unione europea sia di circa un terzo. "La Russia l'anno scorso ha stabilito un record immettendo circa 150 miliardi di metri cubici di gas nel mercato Ue", ha sottolineato Stavitskiy.

All'inizio di aprile, il governo finlandese ha dato il via libera alla costruzione del gasdotto sottomarino attraverso il suo territorio. Se completato, il gasdotto Nord Stream 2 fornirà circa 55 miliardi di metri cubi di gas naturale all'anno dalla Russia alla Germania passando sotto il Mar Baltico, aggirando i paesi di Visegrad (Repubblica Ceca, Slovacchia, Polonia, Ungheria–V4), gli Stati baltici e l'Ucraina, che dunque contestano il progetto. (Res)