Ucraina Nel sito sono presenti informazioni concernenti il consolato e l’ambasciata italiana in Ucraina, supporto legale per adozioni e visti d’ingresso, mappa e meteo online.Ucraina

Ucraina: proteste nazionalisti, deputato Murayev ritratti dichiarazioni contro "Euromaidan"

Kiev, 03 dic 22:07 - (Agenzia Nova) - I nazionalisti radicali ucraini hanno espresso le loro richieste al proprietario dell’emittente televisiva ucrainaNewsOne”, il deputato della Verkhovna Rada, Evgenij Murayev. È quanto riferito dalla stessa emittente sul proprio sito web. Aleksej Seredyuk, uno dei nazionalisti che ha messo in atto il blocco dell’ufficio di “NewsOne” a Kiev, ha dichiarato che Murayev dovrebbe "chiedere scusa pubblicamente" per le sue dichiarazioni in onda nel corso del programma "Ucrainskij Format", quando il parlamentare ha definito "l'Euromaidan" un colpo di stato e non una rivoluzione. "Chiediamo che il signor Murayev chieda scusa pubblicamente”, ha dichiarato Seredyuk, secondo cui la protesta proseguirá se si continueranno a esprimere opinioni “filorusse”. “Speriamo che la manifestazione sia breve e che il signor Murayev si scusi presto e non prosegua oltre la propaganda filorussa”, ha dichiarato l’esponente dei nazionalisti, aggiungendo che “la seconda richiesta prevede è che NewsOne interrompa la trasmissione di propaganda russa". Oggi l'edificio dell’emittente “NewsOne” a Kiev è stato circondato da persone ignote in uniforme militare e passamontagna. Si è appreso che sono stati coinvolti nell’azione i sostenitori dell’esponente nazionalista Dmitrij Korchinsky. Secondo il proprietario dell’emittente televisiva Murayev, l'ingresso all'edificio sarebbe stato impedito su indicazione dell'amministrazione presidenziale dell'Ucraina. La redazione di “NewsOne” ha suggerito che tale azione sia stata innescata dal fatto che il canale è l'unico mezzo di trasmissione di quanto riguarda la "marcia per l’impeachment", organizzata a Kiev dai sostenitori dell’ex presidente della Georgia ed ex governatore della regione di Odessa, Mikhail Saakashvili. Lo stesso ex presidente della Georgia in precedenza si è recato sul luogo del blocco per prestare il proprio sostegno alla redazione dell’emittente. (Res)