Ucraina Nel sito sono presenti informazioni concernenti il consolato e l’ambasciata italiana in Ucraina, supporto legale per adozioni e visti d’ingresso, mappa e meteo online.Ucraina

Speciale difesa: Ucraina-Russia, per presidente parlamento tatari di Crimea proposta Putin su restituzione navi ucraine è "umiliante elemosina"

Kiev, 12 gen 15:45 - (Agenzia Nova) - La proposta del presidente russo Vladimir Putin di restituire all’Ucraina le navi militari rimaste in Crimea “sarebbe solo una umiliante elemosina”. Lo ha dichiarato il presidente del Mejlis (parlamento) dei tatari di Crimea, Refat Chubarov, scrivendo sul suo profilo Facebook e ripreso dall’agenzia “Interfax Ucraina”. Il rappresentante della minoranza etnica crimeana ha sottolineato come Putin “non riesca a fermare i propri tentativi di umiliare l’Ucraina”. Chubarov ha poi invitato le autorità di Kiev a non farsi umiliare pubblicamente accettando l’offerta russa, auspicando il ritorno della Crimea sotto la sovranità dell’Ucraina e il pagamento di compensazioni da parte di Mosca per i danni causati dall’occupazione della penisola.

La replica delle autorità di Kiev alla proposta di Putin non è stata di rifiuto, ma ha altresì tradito un certo interesse, come emerge dalle affermazioni del comandante della Marina ucraina, il vice-ammiraglio Igor Voronchenko. "Ciò richiede uno studio molto intento", ha dichiarato Voronchenko all'emittente televisiva "112". A parere del funzionario, dietro la proposta di trasferire l'attrezzatura militare a Kiev potrebbe nascondersi una particolare strategia del Cremlino. La soluzione finale al riguardo sarà presa "al più alto livello della leadership politica dello Stato", ha dichiarato il comandante della Marina ucraina. Voronchenko sostiene inoltre che quasi tutti mezzi delle forze di Kiev rimasti sul territorio della penisola sarebbero stati manutenuti in buone condizioni. Secondo il vice-ammiraglio, su otto navi da guerra, solo la grande imbarcazione da sbarco Konstantin Olshansky non sarebbe in funzione. La corvetta Lutsk invece era in riparazione, "ma il lavori sono quasi ultimati, ha precisato Voronchenko.

Ieri il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che Mosca è pronta a trasferire a Kiev le navi militari e i velivoli che sono rimasti in Crimea. Il patrimonio bellico ucraino sulla penisola contesa ammonterebbe a decine di navi e aerei da combattimento, che per il Cremlino possono tornare alle Forze armate di Kiev. "La Russia è pronta ad aiutare a trasportarli presso il porto di Odessa", ha aggiunto Putin. (Res)