📁
Ucraina Nel sito sono presenti informazioni concernenti il consolato e l’ambasciata italiana in Ucraina, supporto legale per adozioni e visti d’ingresso, mappa e meteo online.Ucraina
Privatizzazione in Ucraina

Procedure di Privatizzazione

Generalmente, la proprietà statale può essere privatizzata tramite vendite all'asta o bandi. Un metodo alternativo è previsto dal piano di privatizzazione, e consiste nel buy-out della proprietà statale.
La normativa Ucraina fa la distinzione tra bandi commerciali e non commerciali. Nei primi, vince il bando semplicemente colui che offre la somma maggiore, impegnandosi, altresì, a rispettare tutte le relative condizioni. Nella seconda ipotesi, la proprietà statale viene ceduta al concorrente che, oltre a pagare il prezzo richiesto, si impegni ad investire, nel rispetto di un proprio piano d'investimento, più di tutti gli altri concorrenti. Ulteriore caratteristica del bando è che le azioni, che sono oggetto di dismissione, devono essere cedute e pagate in pacchetti pre-determinati.
Negli ultimi anni, la State Property Fund è stata più incline ad utilizzare la procedura dei bandi commerciali. Pertanto, anche recentemente, considerevoli quote azionarie di società di capitali, destinate alla privatizzazione, sono state offerte sul mercato al migliore offerente. Soltanto un pacchetto di azioni per volta può essere oggetto di un bando e non è consentito l'acquisto di solo una parte di detto pacchetto.
Per poter partecipare ad una asta pubblica o ad un bando, l'interessato deve pagare un diritto fisso di registrazione e disporre un deposito, a garanzia, pari al 10% del prezzo di partenza. La vendita stessa, invece, avrà luogo solo se vi siano almeno due concorrenti.
Il sistema buy-out si effettua solamente per le seguenti categorie di beni:
• beni che non sia stato possibile cedere a mezzo di asta pubblica o bando di vendita;
• società oggetto di un contratto di leasing, sempre che la opzione di buy-out sia prevista nel contratto stesso;
• società che siano specificatamente elencate tra i beni privatizzabili con la procedura di buy-out;
Parti contrattuali sono l'acquirente privato e l'autorità competente alla procedura di privatizzazione. Il contratto di compravendita che cede la proprietà statale al privato, rappresenta titolo legittimo opponibile contro ogni contraria pretesa. Presupposto formale è la redazione per iscritto del contratto di compravendita, autenticato da un notaio pubblico. L'area su cui si trovano ad insistere i beni privatizzati, a discrezione dell'acquirente potrà essere oggetto di privatizzazione o di contratto di locazione a lungo termine.
Il Parlamento approva all'inizio di ogni anno il programma di privatizzazione contenente indicazioni sulle procedure e sulle quote di beni privatizzabili. Infine, spetta rispettivamente, al State Property Fund di approvare la lista dei beni privatizzabili di proprietà statale, al Parlamento della Repubblica Autonoma della Crimea di approvare la lista dei beni privatizzabili di proprietà di quest'ultima, alle circoscrizioni locali l'approvazione della lista dei beni di proprietà comunale. Solo i beni inclusi in dette liste potranno essere oggetto di privatizzazione.

Argomenti nella stessa categoria