📁
Ucraina Nel sito sono presenti informazioni concernenti il consolato e l’ambasciata italiana in Ucraina, supporto legale per adozioni e visti d’ingresso, mappa e meteo online.Ucraina
Varie

Identità territoriale Ucraina

Chi sono i Russi in Ucraina?

Russia nel 1900: Come potete vedere, prima dell'URSS l'Ucraina non esisteva.
Russia nel 1900
Come potete vedere, prima dell'URSS l'Ucraina non esisteva.
Stando al diritto internazionale, sciolta l'URSS la Russia avrebbe dovuto ritornare con la configurazione territoriale antecedente alla rivoluzione d'ottobre, ovvero i territori della Russia, in base alla prassi del diritto internazionale ritornavano quelli che erano sotto gli zar. Di fatto la Russia non ha mai ceduto al neocostituitosi stato Ucraina le proprie città quali Kiev, Odessa, ecc.. Perché queste città devono essere ucraine?: Forse l'Ucraina le ha conquistate con una guerra? Forse le ha ottenute in maniera bonaria? No! Nulla di tutto questo! Ufficialmente non esiste nessun documento o trattato, di cessione della sovranità territoriale Russa a favore della Ucraina, ufficialmente (paradossalmente) la Russia tuttora non ha nemmeno alcun confine fisico con l'Ucraina perché semplicemente non esiste alcun trattato, o documento che stabilisca quali siano i confini della Russia nel Sud-Ovest, gli unici trattati territoriali che esistono concernenti la Russia e che abbiano ufficialità, sono ancora quelli antecedenti l'URSS, che vedevano due terzi dell'attuale Ucraina, essere Russia. La Prassi di diritto internazionale vorrebbe che se l'Ucraina (che per convenzione si chiama così ma in realtà sarebbe più giusto parlare di popoli lituano-polacchi dell'Ucraina occidentale) esigono esercitare sovranità sui territori della Russia Sud-Occidentale, questi territori li debbano o conquistare militarmente oppure i popoli che vi abitano con un referendum debbono autodeterminare una diversa entità nazionale. Di fatto l'Ucraina dovrebbe fare un referendum sia a Kiev, come anche ad Odessa, Donetsk, ecc. per chiedere alla popolazione se vogliano far parte del nuovo costituito stato Ucraino del 1991, oppure continuare a far parte della Russia. In mancanza di un referendum questi territori li possiamo continuare a considerare come appartenenti alla Russia, e li vi abitano russi. Come mai la Russia di fatto (ma non stando ai documenti) ha perso questi territori? Semplice: L'Ucraina non è un vero stato, ma uno stato cuscinetto che è una cosa ben diversa, parliamo di una entità creata artificiosamente nel 91 per volere della NATO in modo da infierire sulla Russia, il fine ultimo sarebbe quello di giungere fino in Siberia all'arrembaggio per mettere al sacco le risorse minerarie ed energetiche. Idem anche per quanto riguarda le Repubbliche Baltiche che di fatto sono la massima espressione dell'ingerenza americana finalizzata a destabilizzare la Russia, un accerchiamento lento e progressivo, metaforicamente una goccia che con insistenza va a cadere sempre nello stesso punto. Sia nelle repubbliche Baltiche che in Ucraina è da oltre un decennio in atto un piano di derussificazione forzata, che avviene con l'insegnamento scolastico della lingua non Russa, accompagnate da una politica dell'odio in chiave russofoba. Persino la lingua ucraina non esiste, quella che viene chiamata come lingua ucraina, fino all'avvento dell'URSS veniva identificata come ruteno, è stato cambiato il nome a questa lingua in ucraino solo per meglio supportare un falso storico, ovvero per accreditare in maniera più convincente, l'ipotesi che territori ucraini siano sotto controllo delle popolazioni di lingua rutena, quando nella realtà i veri ucraini sono i Russi: Storicamente tutti gli zar di Russia lo furono anche in Ucraina, tutt'ora nella capitale Kiev nonostante vi sia stata una forzata derussificazione a favore del Ruteno (ovvero l'ucraino), togliendo il Russo dalle scuole dalla pubblica amministrazione, obbligando a scrivere le insegne in ucraino, il Russo rimane la lingua più parlata normalmente. L'Ucraina come stato è un falso storico, non è mai esistito uno Stato con questo nome, con un esempio, credere all'Ucraina storica come entità Statale sarebbe come credere che sia mai esistita la Padania: Molti sono coloro che credono a questa entità statale ma non è mai esistito uno stato con questo nome, ed in Ucraina la situazione è ancora più paradossale: Nella parte occidentale, poco abitata, vivono i ruteni, questi territori rappresentano un terzo della totalità, arrivano si e no a cinque milioni di abitanti, mentre nella parte orientale, densamente più abitata vivono i russi, parliamo di 40 milioni di abitanti. Per legittimare il controllo da parte dei popolazioni occidentali sugli interi territori Russi, la loro lingua nella storia recente ha cambiato nome e da ruteno è divenuta ucraino, come per sottolineare un loro diritto sulle terre ucraine, ma in realtà l'ucraina è sempre stata una regione interna alla Russia, mentre i popoli di lingua rutena che abitano l'estremità occidentale, sono la risultante delle azioni di conquista intraprese ai danni della Russia. Negli ultimi anni, per volere del blocco NATO, si è studiato a tavolino uno Stato fantoccio, con il principale intento di aggredire la Russia, la quale viene vista come una pepita gigante da prendere a picconate lungo tutto il perimetro per farla crollare un poco per volta per poi saccheggiarla di tutte le sue immense ricchezze e i paesi del blocco NATO sono responsabili di tutto questo, tale agire rischia di sfociare in un conflitto bellico dai risvolti inimmaginabili.
Argomenti nella stessa categoria