📁
Ucraina Nel sito sono presenti informazioni concernenti il consolato e l’ambasciata italiana in Ucraina, supporto legale per adozioni e visti d’ingresso, mappa e meteo online.Ucraina
Forme Societarie

Product Sharing e Concessioni

Il Governo Ucraino ha preso negli ultimi tempi importanti iniziative al fine di incentivare gli investimenti stranieri. Tra queste iniziative rientrano misure come accordi di "Product Sharing" e di "Concessione". In particolare, il legislatore Ucraino ha previsto una particolare tutela per gli accordi di "Product Sharing", relativi alle risorse di attività estrattive, e di "Concessione"per lo sfruttamento di beni di proprietà sia Statale che Comunale.
1. La legge relativa al "Product Sharing" regola i rapporti giuridici riguardo la stipulazione, l'esecuzione e la risoluzione di contratti che prevedano, per l'appunto, il cosi detto "Product Sharing". Secondo questo tipo di contratto, il Governo Ucraino da incarico ad un Investitore Straniero di ricercare, trovare ed estrarre risorse minerarie del sottosuolo in una determinata zona; l'Investitore è responsabile di dare esecuzione all'incarico, anticipandone a proprio rischio i costi, con il diritto ad una quota del ricavato, quale compenso e rimborso delle spese sostenute. La legge dispone le seguenti condizioni e benefici per gli Investitori stranieri:
• l'assegnazione dell'incarico si effettua tramite un bando, tenuto secondo una precisa procedura, che garantisce un trattamento paritario a tutti i concorrenti;
• in caso di una eventuale successiva modifica della legge in materia di "Product Sharing", lo Stato Ucraino garantisce all'Investitore Straniero che si applicherà in ogni caso la legge che era in vigore il giorno dell'aggiudicazione del bando;
• gli investitori non sono soggetti a provvedimenti emessi da Autorità Amministrative e Locali, quando dispongano condizioni peggiorative e/o restrittive riguardo a quanto è stato stipulato nel contratto di "Product Sharing". Devono, però, essere rispettate le ordinanze degli Enti di Stato preposti al controllo ed alla supervisione sullo sfruttamento delle risorse del sottosuolo;
• l'immunità da provvedimenti giudiziari, di cui al punto precedente, è contemplata nello stesso accordo di "Product Sharing" ed include, tra le altre, quella di non poter essere citato in giudizio, e quella di non poter essere soggetto a procedure esecutive;
• l'impossibilità di effettuare indagini o porre restrizioni sui conti bancari utilizzati per attività come specificato nel "Product Sharing" agreement, senza averne prima avuta l'autorizzazione.
• l'assunzione di cittadini stranieri in Ucraina, nei limiti dei compiti e delle funzioni previste nel "Product Sharing" agreement, non richiede alcun particolare permesso;
Dall'altro lato, la legge Ucraina prevede delle restrizioni alla libertà di operare dell'Investitore Straniero, stabilendo che gli accordi di "Product Sharing" debbono conformarsi alle seguenti condizioni: preferenza a prodotti, servizi e lavoro Ucraini, se ottenibili a prezzo uguale, nello stesso tempo, con qualità e conformità agli standard internazionali; preferenza all'assunzione di cittadini Ucraini, per svolgere l'incarico specificato dall'accordo.
2. La legge sulle "Concessioni" rappresenta un punto importante nell'ordinamento Ucraino. Le disposizioni in materia definiscono le varie concessioni statali e comunali, le decadenze e la procedura per gli adempimenti. Una concessione è definita come un diritto di costruire e/o operare, che viene concesso dalle competenti autorità amministrative e locali, a titolo oneroso e per un periodo determinato. La legge sulle concessioni prevede una lista di attività economiche statali, per le quali possono essere rilasciate concessioni. La lista è vasta e comprende settori commerciali molto interessanti per gli Investitori Stranieri, come, ad esempio, il settore delle infrastrutture comunali. Il Governo determina la lista di cui sopra, mentre la decisione a chi assegnare i diritti relativi va fatta attraverso una gara.

Argomenti nella stessa categoria