📁
Ucraina Nel sito sono presenti informazioni concernenti il consolato e l’ambasciata italiana in Ucraina, supporto legale per adozioni e visti d’ingresso, mappa e meteo online.Ucraina
Proprieta Intellettuale

Proprietà Intellettuale Industriale

I presupposti fissati dalla normativa Ucraina, per la registrazione di un brevetto, sono a grandi linee uguali alle disposizioni in vigore nei principali Paesi Europei. In particolare, la legge prevede un diritto di priorità a favore del richiedente la registrazione di un marchio o di un brevetto, che per primo ne abbia fatto richiesta in uno dei Paesi membri della Convenzione di Parigi sulla Protezione della Proprietà Industriale. Tale diritto è valido solamente per sei mesi, a partire dalla data della registrazione originale; è, pertanto, essenziale procedere alla registrazione del marchio o del brevetto anche in Ucraina. Le richieste di registrazione debbono essere sottoposte al Dipartimento Statale sulla Proprietà Intellettuale. Come in tutti i Paesi, è consigliato, per tale procedura, di chiedere la consulenza di professionisti del ramo.
II periodo di validità di un brevetto dipende dal tipo di oggetto brevettato. Il brevetto per un'invenzione è valido per un periodo di 20 anni, a partire dalla data di presentazione, al Dipartimento Statale sulla Proprietà Intellettuale, della richiesta di registrazione. Brevetti per modelli d'utilità hanno, invece, una validità di soli cinque anni. Quelli per design industriale hanno una validità di dieci anni, prolungabile per un successivo termine di non oltre cinque anni.
In considerazione del fatto che il rapido sviluppo tecnologico rende obsolete alcune invenzioni dopo pochi anni, molti richiedenti preferiscono proteggere le proprie invenzioni come modello d'utilità, al fine di evitare le lunghe e complicate procedure per il brevetto di un'invenzione.
La titolarità di un marchio è comprovata da un apposito certificato rilasciato dal Dipartimento Statale per la Proprietà Intellettuale. Tale certificato ha una validità di dieci anni, a partire dal giorno della richiesta di registrazione. È possibile prolungare la validità di detta certificazione per successivi periodi di dieci anni cadauno.
Il titolare di un brevetto o di un certificato può trasferire liberamente a terzi il relativo diritto di proprietà o di uso tramite un contratto di licenza, che dovrebbe essere registrato al Dipartimento Statale per la Proprietà Intellettuale.
Ogni atto diretto alla violazione di un brevetto o di un certificato, è considerato quale violazione dei legittimi diritti del titolare. A quest'ultimo è, pertanto, riconosciuto il diritto a chiedere all'Autorità Giudiziaria provvedimenti inibitori ed il risarcimento dei danni. Inoltre, un soggetto, che abbia subito un danno a causa di atti di concorrenza sleale, ha diritto di richiedere al Comitato Antitrust un provvedimento inibitorio.
L'ordinamento Ucraino tutela il diritto di proprietà intellettuale industriale, sia civilmente che penalmente, e garantisce in capo al titolare la capacità di agire in giudizio per la tutela dei propri diritti. Le sanzioni includono, di regola, l'esecuzione di provvedimenti inibitori, con l'obbligo di ritirare dal mercato le merci contraffatte e/o cessazione dell'attività esercitata in violazione, nonché il risarcimento dei danni e la condanna al pagamento delle spese legali.

 

Argomenti nella stessa categoria